Anbamed, notizie dal Sud Est del Mediterraneo

25 maggio 2021

Rassegna n. 328

Per informazioni e contatti manda un messaggio

Per ascoltare l’audio della rassegna di oggi:

Oggi è la Giornata Mondiale dell’Africa.

Nella sezione Approfondimenti pubblichiamo un articolo sulla guerra in Etiopia, ripreso dal sito Focus on Africa.

Il 31 maggio sarà assegnato, ad uno di voi, il quadro dell’artista e poeta Giovanni Torres La Torre. (per avere ulteriori info sull’artista, clicca qui)

Sostieni Anbamed

Questa rassegna sopravvive grazie ai contributi dei suoi lettori e ascoltatori.

Ricordati che anche il più grande oceano è fatto di gocce!

Ecco i dati per il versamento:

Associazione Anbamed, aps per la Multiculturalità

Banca di Credito Cooperativo della Valle del Fitalia

Iban: IT33U0891382490000000500793

Bic: ICRAITRRPDO

I titoli

Palestina-Israele: Arrestati 1550 palestinesi di Israele.

Afghanistan: Offensiva talibana ad est di Kabul. “Conquistato” il capoluogo della provincia di Loghman, Mehtar Lam.

Etiopia: Sanzioni USA contro esponenti etiopici ed eritrei per i crimini in Tigray.

Iraq: Il movimento di protesta torna nelle piazze per denunciare la campagna di assassinii.

Sudan: La CPI processa uno dei capi militari responsabili dei crimini nel Darfur.

Notizie

Palestina-Israele

La polizia israeliana ha proceduto all’arresto di oltre 1550 palestinesi cittadini di Israele, per gli scontri avvenuti con i coloni durante la guerra a Gaza. Gli arresti sono avvenuti a Lod, Haifa, Jaffa e molte altre città e villaggi. Nella stessa operazione sono stati arrestati soltanto 15 israeliani ebrei. A Gerusalemme Est gli arrestati sono stati 45. Il Centro per l’uguaglianza dei diritti sostiene che queste misure sono la vendetta del governo di Tel Aviv in applicazione delle minacce di Netanyahu.

A Gerusalemme Est un giovane palestinese è stato ucciso dai soldati. La versione ufficiale parla di un tentativo di accoltellamento.

Inizia oggi il viaggio del segretario di Stato USA, Blinken, il quale visiterà Tel Aviv, Ramallah, Il Cairo e Amman. Negli incontri proporrà la visione di Washington per il mantenimento del cessate il fuoco, ma non ci sono proposte per la fine dell’occupazione israeliana dei territori palestinesi occupati.

Gli Stati Uniti sono il principale fornitore di armi a Israele.

Afghanistan

Combattimenti a 120 km ad est di Kabul tra le forze governative e le milizie Taliban. L’offensiva jihadista è arrivata al capoluogo della provincia di Noghar, Mehtar Lam e gli scontri sono all’interno della città. Le truppe governative dicono di aver ricevuto rinforzi e sono riuscite a respingere l’attacco, uccidendo 50 miliziani. Il portavoce dei Taliban ha dichiarato che il movimento ha preso possesso di 37 posti di blocco delle forze governative.

Non è possibile verificare la veridicità dei comunicati delle due parti.

Etiopia

Sanzioni degli Stati Uniti contro esponenti etiopici ed eritrei per la guerra in Tigray. Lo ha annunciato il segretario di Stato Blinken, sostenendo che la misura ha toccato esponenti sia governativi sia dei movimenti armati. Le sanzioni di Washington avvengono dopo i contatti del mese scorso, per tentare di trovare una soluzione negoziale al conflitto in Tigray. Il governo di Addis Abeba ha reagito negativamente alle dichiarazioni di Blinken, accusando gli Stati Uniti di interferenza negli affari interni dell’Etiopia.

Iraq

Manifestazioni contro la repressione si sono svolte oggi a Baghdad, Bassora e Nassyria. Chiedono al governo di mettere fine alle uccisioni degli attivisti. L’iniziativa è per commemorare l’assassinio di Ihab El Wezni, ucciso una settimana fa a Kerbelaa. Gli organizzatori rivendicano le dimissioni del governatore e il capo della polizia, accusati di aver insabbiato le indagini per scoprire l’identità degli assassini e denunciano che, dall’inizio delle proteste nell’Ottobre 2019, sono avvenuti 89 agguati contro attivisti e giornalisti. Gli attacchi sono continuati anche nel periodo di fermo delle proteste per l’emergenza Covid.

Sudan

La Corte Penale Internazionale ha avviato il processo contro Alì Mohammed Abdul-Rahman, noto con l’appellativo di Kousheeb. È accusato di crimini di guerra e crimini contro l’umanità compiuti nel Darfur. Kousheeb è uno dei grandi capi militari delle milizie Janjaweed, che hanno seminato il terrore tra la popolazione della provincia. Dal 2009 era nel mirino della CPI insieme ad altri tre sudanesi, tra i quali l’ex dittatore Omar Bashir. L’uomo si è consegnato spontaneamente dopo la caduta del regime ed è stato ascoltato all’Aja lo scorso giugno 2020. Il processo durerà 4 giorni.

A Khartoum, il Tribunale ha condannato alla pena capitale, per impiccagione, un ufficiale dell’esercito accusato di aver ucciso un manifestante durante i moti del 2019, che portarono alla caduta del regime.

Approfondimento

La Giornata mondiale dell’Africa si celebra il 25 maggio, anniversario della fondazione dell’Organizzazione dell’Unità Africana (OUA) avvenuta ad Addis Abeba in Etiopia, nel 1963.

https://www.anbamed.it/2021/05/25/giornata-mondiale-dellafrica/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.