Anbamed, notizie dal Sud Est del Mediterraneo

29 maggio 2021

Rassegna n. 332

Per informazioni e contatti manda un messaggio

Per ascoltare l’audio della rassegna:

Nella rubrica Approfondimenti portiamo alla vostra attenzione un testo sul problema della questione palestinese e del diritto all’acqua nei territori palestinesi occupati dall’esercito israeliano, sottoscritto da: Dacia Maraini, Piero Basso, don Virginio Colmegna, Emilio Molinari, Stefano Nespor, Moni Ovadia, Armando Spataro e Gianni Tognoni.

Il 31 maggio sarà assegnato, ad uno di voi, il quadro dell’artista e poeta Giovanni Torres La Torre. (per avere ulteriori info sull’artista, clicca qui)

Sostieni Anbamed

Questa rassegna sopravvive grazie ai contributi dei suoi lettori e ascoltatori.

Ricordati che anche il più grande oceano è fatto di gocce!

Ecco i dati per il versamento:

Associazione Anbamed, aps per la Multiculturalità

Banca di Credito Cooperativo della Valle del Fitalia

Iban: IT33U0891382490000000500793

Bic: ICRAITRRPDO

I titoli

Palestina Occupata: Netanyahu autorizza la costruzione di 650 unità abitative a sud di Betlemme. Un morto a Nablus negli scontri.

Afghanistan: Washington pianifica l’evacuazione di 18 mila traduttori afghani, collaboratori con l’esercito di occupazione.

Turchia: Erdogan denuncia alla magistratura la presidente di un partito di opposizione.

Egitto: Un altro caso di sparizione forzata di un giornalista.

Algeria: A due settimane dalle elezioni, la polizia vieta le manifestazioni del movimento Hirak.

Le notizie:

Palestina Occupata

La colonizzazione ebraica dei territori palestinesi occupati accende di nuovo la miccia della repressione israeliana. A Beita, un villaggio a sud di Nablus, un gruppo di coloni ha occupato una collina per costituire con delle roulotte e camper una colonia ed impossessarsi del terreno. La manifestazione dei palestinesi, dopo la preghiera del venerdì, è stata repressa dalle forze di occupazione. Un giovane è rimasto ucciso e altri 20 feriti con pallottole da guerra.

Il governo israeliano ha approvato un nuovo piano per la costruzione di 650 unità abitative a sud di Betlemme. Continua anche la campagna di arresti dei cittadini palestinesi di Israele. Il Comitato contro la repressione ha documentato l’arresto di circa 2000 palestinesi, con l’accusa di disturbo della quiete pubblica e resistenza a pubblico ufficiale. A Lod, la famiglia del giovane Hassouna, ucciso dai coloni a colpi di pistola, ha protestato davanti al tribunale per il rilascio a piede libero dell’assassino, decisione presa malgrado l’esistenza di diversi video che incastrano il colono che ha sparato e ucciso.

A Gaza, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha comunicato che i suoi operatori hanno registrato la necessità di trasportare all’estero 600 feriti che non è possibile curare nelle strutture locali. Israele non autorizza il loro trasporto in Giordania.

Afghanistan

L’amministrazione Biden sta studiando un piano per la partenza dall’Afghanistan di 18 mila traduttori che hanno lavorato per l’esercito USA. La misura si è resa necessaria dopo le minacce dei Taliban di processarli per alto tradimento. Emettere i visti per un così alto numero di persone richiederebbe almeno due anni. L’esercito USA sta pensando così di trasferirli da subito in una struttura militare in un altro paese, in attesa della concessione del visto per gli USA.

Turchia

Il presidente Erdogan ha denunciato alla procura, per diffamazione, Hanan Kaftangi Oghlu, presidente del Partito Popolare Repubblicano ad Istanbul, principale partito di opposizione. Erdogan lamenta che Kaftangi lo ha definito “Colui che occupa la carica di presidente”, considerata frase offensiva per la carica istituzionale. Non è tardata la contro denuncia di Kaftangi per gli attacchi pesanti di Erdogan nei suoi confronti, da quando è stata eletta presidente del PPR ad Istanbul. 

Egitto

Un altro caso di sparizione forzata.

Il giornalista Tawfiq Ghanem – secondo un comunicato della famiglia – è stato arrestato da casa all’alba del 21 maggio e per 5 giorni non si è saputo nulla di lui. Gli agenti hanno sequestrato il suo cellulare e il computer portatile. Il 26 maggio è apparso in Tribunale, senza che la famiglia venisse informata della data dell’udienza. Il suo arresto è stato prorogato per altri 15 giorni in attesa di indagini. È accusato per il reato fotocopia di appartenenza ad “organizzazione terroristica”. I parenti non sono riusciti a visitarlo e non sanno in quale carcere sia trattenuto. Neanche i suoi difensori di fiducia sono stati informati dell’udienza e non sono riusciti finora a parlare con lui. Tawfiq Ghanem, 66 anni, ha ricoperto l’incarico di presidente dell’International Media che gestiva il portale Islamonline.

Algeria

Per la seconda settimana consecutiva la polizia ha impedito la manifestazione nella capitale del movimento Hirak. Uno schieramento senza precedenti di agenti, in ogni angolo del centro cittadino, ha sbarrato la strada verso i luoghi della mobilitazione. Anche i piccoli assembramenti sono stati attaccati e dispersi con manganelli e lacrimogeni. Malgrado questo, diversi gruppi sono riusciti a esporre i cartelli e bandiere. In centri minori e in alcune città, come Tizi Ouzou e Bejaia, invece, la mobilitazione massiccia ha imposto alla polizia di evitare lo scontro frontale. Boicottaggio delle elezioni e liberazione dei detenuti politici e giornalisti sono le rivendicazioni gridate. A due settimane dalle elezioni del 12 giugno, il governo rivela la sua debolezza a far fronte alle argomentazioni del movimento Hirak, che rivendica cambiamenti reali nel potere politico invece di indire elezioni di facciata.

Approfondimento

Gaza: la metafora del mondohttps://www.anbamed.it/2021/05/28/gaza-metafora-del-mondo/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.