Sono passati 20 anni dai tragici giorni del G8 di Genova.

Dal sito www.altrapolis.com riprendiamo questa poesia di Ciro Gallo, scritta nel luglio 2002, ad un anno dall’assassinio di Carlo Giuliani.

Carlo Giuliani

Genova 20 luglio 2002.

Di te si son fatti fiori,

sparsi dove tu stavi

profanato,

ed un rivolo di sangue

faceva compagnia

alla tua fronte ed al selciato,

doppiamente ucciso

dalla menzogna, Carlo.

E noi a testimoniare

a dichiarare i tuoi sogni

i tuoi desideri

e a gridare che le

nostre speranze

eran le tue.

Ma tu non c’eri

mentre noi richiedevamo

a nome tuo

un mondo possibile

un nostro mondo.

Ma cosa ne sappiamo

di te del tuo futuro

sperabile

fuggito di schianto da un foro

che ha interrotto ogni tuo comunicare?

Saresti stato incazzato

Carlo, a vederci

in piazza Alimonda

esigere per te

i nostri sogni

mentre tu non

potrai farlo più

mai!

25/7/2002

CIRO GALLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.