Il giornalista e scrittore Paolo Massetti ha scritto su X che il collega Raffaele Oriani si è congedato da Repubblica per protestare contro la linea del quotidiano: «Questo massacro ha una scorta mediatica che lo rende possibile… siamo noi». Qui la lettera che ha inviato alla redazione:

Massetti sostiene di aver ricevuto il testo della lettera dall’interno della redazione di la Repubblica e non dallo stesso Oriani.

Abbiamo scritto al collega collaboratore de il Venerdì ma non abbiamo ricevuto ancora una sua risposta.

La stampa e i media dei paesi sostenitori di Israele, tranne poche eccezioni, hanno una sola narrazione: quella dell’esercito e del governo israeliani. Delle notizie reali sul campo di battaglia, dei bombardamenti indiscriminati, delle esecuzioni di piazza extragiudiziali (a Gaza e in Cisgiordania) e delle dichiarazioni allarmate di osservatori e organismi internazionali indipendenti nessuna traccia. Non parliamo di notizie da fonte palestinese. Completamente oscurate. Una narrazione che non fa onore a testate giornalistiche che avrebbero un nome da salvaguardare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *