Anbamed, notizie dal Sud Est del Mediterraneo

1° ottobre 2021

Rassegna anno II/n. 93

Per informazioni e contatti manda un messaggio

Per ascoltare l’audio:

La vignetta di Mimmo Lombezzi: QUI

Sostieni Anbamed

Questa rassegna sopravvive grazie ai contributi dei suoi lettori e ascoltatori.

Ricordati che anche il più grande oceano è fatto di gocce!

Ecco i dati per il versamento:

Associazione Anbamed, aps per la Multiculturalità

Banca di Credito Cooperativo della Valle del Fitalia

Iban: IT33U0891382490000000500793

Bic: ICRAITRRPDO

I titoli

Palestina occupata: Tre palestinesi uccisi dalle forze di occupazione israeliane.

Libano: Abbattuto un drone israeliano nella zona di confine.

Libia: Il Consiglio di Sicurezza rinnova in extremis la missione speciale ONU.

Sudan: Manifestazioni in sostegno del passaggio dei poteri ai civili.

Egitto: Confiscate patrimoni e società ritenute di proprietà della Fratellanza Musulmana.

Qatar: Sabato si vota per il Consiglio consultivo. È la prima volta dopo l’indipendenza del 1971 dal colonialismo britannico.

Le notizie

Palestina occupata

Due uomini palestinesi sono stati uccisi dalle forze di occupazione israeliane a Gaza e in Cisgiordania ed una donna di 41 anni a Gerusalemme. La polizia sostiene che quest’ultima abbia tentato di colpire con un corpo contundente un poliziotto. Gli altri due casi riguardano: un contadino di Gaza assassinato mentre lavorava i campi nei pressi della rete di separazione; ed un giovane del villaggio di Barqein, nei pressi di Jenin, ucciso dalle unità speciali mentre stavano compiendo un rastrellamento.

Libano

Il portavoce militare di Hezbollah ha dichiarato che i combattenti del partito hanno abbattuto un drone di spionaggio israeliano nei cieli del villaggio Yater, nella regione meridionale. L’esercito di Tel Aviv ha comunicato che si sta indagando sulle circostanze nelle quali è stato perso il controllo sul drone. Non è la prima volta che sulla linea di demarcazione tra Libano e Israele vengano intercettati dei droni lanciati dalle due parti, per spionaggio o per compiere attacchi con missili o cariche esplosive.

Libia

Il Consiglio di Sicurezza ha deciso il rinnovo della missione speciale in Libia, UNSMIL, fino a gennaio 2022. Nelle scorse settimane la delegazione di Mosca aveva respinto la bozza di risoluzione, preparata dalla Gran Bretagna, perché conteneva riferimenti alla presenza di mercenari russi in Libia. Sulla questione mercenari, si è riunita a Ginevra la commissione militare libica 5+5, con rappresentanti delle due parti belligeranti, per avanzare una proposta di ritiro equilibrato dei combattenti stranieri presenti sui due fronti. Delegazioni dei due parlamenti sono riunite a Rabat per trovare un accordo per lo svolgimento delle elezioni del prossimo dicembre.

Sudan

Manifestazioni popolari in diverse città a sostegno della transizione democratica, dopo il fallito tentativo di colpo di Stato e la successiva tensione tra la componente militare e quella civile nel Consiglio di Stato. Il “Comitato delle Forze per la Libertà e il Cambiamento” ha indetto la mobilitazione per rivendicare la completa attuazione delle misure per il passaggio dei poteri ai civili, con l’elezione di una Costituente e la riforma del sistema giudiziario. Uno dei punti di frizione con i generali è quello del processo ai militari accusati della strage del 2019, nella quale sono stati uccisi oltre 100 manifestanti da parte dei soldati mandati dal regime dittatoriale a reprimere la rivolta pacifica. Il movimento di piazza chiede la costituzione di un tribunale internazionale per giudicare gli ufficiali assassini. Durante la manifestazione di ieri nella capitale Khartoum si sono registrati momenti di tensione davanti al palazzo presidenziale, lancio di pietre da parte di un gruppo di manifestanti e lacrimogeni da parte della polizia.

Egitto

La procura per la sicurezza dello Stato ha annunciato di aver scoperto e confiscato il patrimonio appartenente alla Fratellanza Musulmana (FM), gestito da diversi imprenditori prestanome. Il movimento politico islamista è stato sciolto dal regime dopo il colpo di Stato del 2013, che ha destituito il presidente eletto Morsi. Sono state sequestrate società ed attività commerciali gestite da Yahia Mahran, cedute da un dirigente della FM in carcere. Nella casa di Mahran sono stati trovati 8 milioni e 400 mila dollari in banconote, nascosti in una intercapedine murata. L’attuale inchiesta è il proseguimento di quella che aveva portato in carcere, lo scorso dicembre, due altri imprenditori ed un ex ministro del governo Morsi. La repressione di ogni dissenso politico in Egitto ha colpito migliaia di attivisti, ma l’accanimento del regime contro gli islamisti è portato avanti con metodo e determinazione, per la loro capillare organizzazione forte di una lunga esperienza d’azione clandestina.

Qatar

Si è conclusa la campagna elettorale in Qatar per l’elezione di 30 membri del Consiglio Consultivo, che si terrà domani sabato. Gli altri 15 saranno nominati dall’Emiro Tamim Al-Thani. Sono le prime elezioni politiche nel paese dalla data dell’indipendenza, il 3 settembre 1971. Il Consiglio non ha funzione legislativa, ma soltanto consultiva, esprime cioè pareri non vincolanti al capo dello Stato per la promulgazione delle leggi. Per i 30 seggi si presentano 284 candidati tra i quali 28 donne. Sono tutti indipendenti in quanto i partiti in Qatar sono vietati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.