Anbamed, notizie dal Sud Est del Mediterraneo

03 ottobre 2021

Rassegna anno II/n. 95

Per informazioni e contatti manda un messaggio

Per ascoltare l’audio:

Nella rubrica Approfondimenti pubblichiamo documenti sull’assassinio di Jamal Khashoggi avvenuto il 2 ottobre di tre anni fa, al consolato saudita di Istanbul.

La vignetta di Mimmo Lombezzi: QUI

Sostieni Anbamed

Questa rassegna sopravvive grazie ai contributi dei suoi lettori e ascoltatori.

Ricordati che anche il più grande oceano è fatto di gocce!

Ecco i dati per il versamento:

Associazione Anbamed, aps per la Multiculturalità

Banca di Credito Cooperativo della Valle del Fitalia

Iban: IT33U0891382490000000500793

Bic: ICRAITRRPDO

I titoli

Yemen: Scontri ad Aden fra due ali delle forze governative.

Afghanistan: Morti e feriti in una serie di attentati.

Arabia Saudita: Tre anni fa veniva ucciso al consolato di Istanbul il giornalista Kashoggi.

Algeria: Richiamato l’ambasciatore a Parigi, per protesta contro dichiarazioni del presidente Macron sul tema della guerra d’indipendenza.

Iraq: La siccità è l’effetto pericoloso dei cambiamenti climatici.

Giordania: Amnistia per i reati di offesa al monarca.

Le notizie

Yemen

Una guerra nella guerra.

Ad Aden, sono avvenuti scontri tra le truppe governative e le forze secessioniste sud-yemenite, alleate nella guerra contro gli Houthi. Centro degli scontri il quartiere Krater, dove hanno sede la presidenza, il governo e la Banca centrale. Le sparatorie che sono state seguite da lanci di colpi d’artiglieria hanno causato sei morti e decine di feriti. Mentre le forze governative facevano affluire i carri armati, la radio e la tv di Stato hanno trasmesso appelli alla popolazione di rimanere a casa. Sui social sono stati postati video sugli scontri che mostrano gli effetti disastrosi provocati, colonne di fumo che coprivano il cielo a causa degli incendi in depositi di armi e serbatoi di carburante. Ieri sera però si è registrata una relativa calma, ma i rastrellamenti alla ricerca di armati è continuata per tutta la notte.

Afghanistan

A Jalalabad, nell’est dell’Afghanistan, nello scoppio di due ordigni seguiti da sparatorie di gruppi d’assalto, sono rimaste uccise quattro persone, due militari e due civili. In diverse altre località si sono avuti attentati con ordigni che hanno causato altre vittime e feriti. Nella provincia di Zowzjan, al confine con il Turkmenistan, una festa di matrimonio è stata trasformata in lutto per una bomba che ha ucciso la sposa e ferito altre cinque persone. L’instabilità afghana sta creando problemi ai paesi confinanti, in particolar modo al Pakistan. Il giorno dopo l’annuncio da parte del premier, Imran Khan, dell’inizio dei negoziati con i Taliban pachistani, un attacco di guerriglieri contro un posto di blocco dell’esercito ha ucciso quattro ufficiali.

Arabia Saudita

Nell’anniversario dell’assassinio del giornalista saudita, Jamal Khashoggi, si sono tenute in diverse città internazionali dei sit-in per chiedere alle cancellerie azioni più decise nei confronti del governo di Riad, ma soprattutto nei confronti dell’erede al trono Mohammed Bin Salman. La compagna del compianto giornalista, Hatiche Cengiz, nel suo discorso all’iniziativa di Washington ha indirizzato un messaggio al presidente Biden, chiedendo i motivi della mancata attuazione delle promesse elettorali sul caso Kashoggi. Nell’approfondimento troverete la cronaca della macabra esecuzione e un video documentario sul caso.

Algeria

Il governo di Algeri ha richiamato l’ambasciatore a Parigi per consultazioni, come risposta al discorso del presidente Macron che accusa l’Algeria di avere una narrazione senza supporti storici sull’occupazione coloniale francese. L’azione diplomatica avviene il giorno dopo la convocazione dell’ambasciatore francese ad Algeri, per la consegna di una “vibrata protesta” contro la riduzione dei visti concessi ai cittadini algerini per l’ingresso in Francia.

Iraq

I contenziosi sulle quote dell’acqua dei fiumi potrebbero sfociare in guerre. Lo sostiene un’organizzazione irachena per la difesa dell’ambiente. La popolazione, aumentata a 40 milioni di abitanti, ha visto calare in 10 anni la disponibilità di consumo dell’acqua del 17% . L’Iraq è il quinto nella graduatoria dei paesi colpiti dagli effetti devastanti dei cambiamenti climatici. A questi fenomeni generali si aggiungono le sottrazioni, da parte della Turchia e dell’Iran, delle acque dei fiumi Tigri ed Eufrate e loro affluenti. Non solo scarsa disponibilità di acqua potabile per il consumo umano, ma gli effetti si cominciano a farsi sentire anche per agricoltura e pesca

Giordania

Re Abdallah II ha ordinato al governo di approvare una legge di amnistia per i condannati per reati di lesa maestà. I media ufficiali non forniscono un numero preciso delle persone che ne potrebbero beneficiare. Gli esperti di diritto sottolineano che la riforma del codice penale del 2017 ha tolto al re il potere di emettere amnistie di carattere personale, riservandogli soltanto quelle generali. Secondo la stampa locale nessuno dei condannati per tale reato lo ha compiuto per fini politici, ma soltanto per imprudenza. Il caso più eclatante è quello di una signora condannata a due anni di reclusione, per un diverbio durante un incidente stradale, nel quale ha citato in modo offensivo il nome del monarca.

Approfondimenti

Il giornalista Jamal Khashoggi, 60enne saudita, auto-esiliato nel 2017 negli Stati Uniti per aver criticato alcune decisioni del principe ereditario saudita Mohammed bin Salman, è stato ucciso nell’ottobre 2018 dopo essere entrato nel consolato dell’Arabia Saudita a Istanbul, in Turchia. Il 23 dicembre 2019 cinque persone sono state condannate a morte a Riad per l’omicidio. Nessuna incriminazione, invece, per Saud al Qahtani, stretto consigliere ed ex responsabile per la comunicazione sui social media di bin Salman, ritenuto dalla Cia e da molte inchieste giornalistiche il vero mandante dell’assassinio. Gli esecutori sono stati amnistiati in seguito al “perdone” espresso dai figli del giornalista, che secondo inchieste giornalistiche avrebbero ricevuto in donazioni ville e cospicue elargizioni in denaro.

Ecco tutte le tappe del caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.